Giovanna Epis, Sarah Giomi e Catherine Bertone, sono le tre runners che hanno ottenuto i tempi di percorrenza migliori tra le connazionali nella Mezza Maratona di Napoli, che si è disputata stamane nel capoluogo partenopeo, con partenza da viale Kennedy e arrivo alla Mostra d'Oltremare sotto la fontana dell'Esedra. Nella classifica femminile, vinta dalla keniana Angela Jemesunde Tanui (col tempo di 1:09:53), sono arrivate rispettivamente, al quinto, all'ottavo e al nono posto. A premiare le tre ragazze italiane che hanno percorso i 21,097 km della gara podistica, con tempi poco inferiori alla prima arrivata, è stato il commissario straordinario dell'Universiade Napoli2019, Gianluca Basile. "Una bella giornata di sport - ha commentato -, che ci proietta dritti verso il grande appuntamento di luglio, quando a Napoli e in Campania, dal 3 al 14 luglio, arriveranno atleti universitari da ogni parte del mondo, in una competizione multidisciplinare, con 9mila tra atleti e accompagnatori. Una vetrina internazionale irripetibile per Napoli e per la Campania, che in questi mesi si sta preparando al meglio per affrontare questa bellissima sfida all'insegna dello sport, della cultura e della condivisione". Ad aggiudicarsi intanto il trofeo di miglior runner della 6^ edizione della Napoli City Half Marathon, che ha visto la partecipazione di oltre 7mila corridori, è stato l'eritreo Nguse Amlosom, con tempo di 1:02:09. Rimane invece imbattuto il miglior tempo del percorso cronometrico di 1h00'12'', registrato nel 2018, del keniano Abel Kipchumba.

Il video della premiazione dalla nostra pagina Facwebook: link