Non solo riammodernamento degli impianti, ma anche attrezzature sportive. Per Napoli2019 l'Agenzia regionale per l'Universiade ha destinato circa 5 milioni di euro all'acquisto di attrezzature per l'allestimento delle 56 sedi di gara ed allenamento dislocate su tutto il territorio regionale. Attrezzature che resteranno in dotazione agli impianti anche dopo la manifestazione di luglio, a beneficio delle comunità e dell'utenza sportiva. Gli impianti di pallacanestro, calcio, rugby, atletica, nuoto, pallanuoto, tuffi, ginnastica artistica e ritmica, potranno contare su equipaggiamenti nuovi e conformi ai vigenti regolamenti Fidal, Iaaf, Fisu. Un salto di qualità che permetterà a tanti sportivi campani di poter restare sul territorio evitando trasferte, soprattutto per gli allenamenti, grazie ad impianti e attrezzature conformi agli standard internazionali normalmente adottati per le gare professionistiche. "E' un ulteriore valore aggiunto di ciò che significa per la Campania ospitare una manifestazione come l'Universiade", commenta il Commissario Straordinario di Napoli2019, Gianluca Basile. "Le ricadute sul territorio sono molteplici – aggiunge - non solo per numero di cantieri aperti, ma anche, come in questo caso, di attrezzature che si rinnovano a beneficio di quanti fanno sport nella nostra regione".