Si è tenuto ieri, nell’ambito della visita del CSU della FISU al Comitato Organizzatore dell’Universiade, il sopralluogo agli impianti sportivi e agli alloggi che ospiteranno la manifestazione nel mese di luglio.

Nel pomeriggio, i delegati sono stati a Salerno dove, accolti dall’ Assessore allo Sport Angelo Caramanno e dai dirigenti del Comune, hanno visitato lo Stadio Arechi, che molto probabilmente ospiterà, oltre alla finale del torneo di calcio, alche la cerimonia di chiusura dell’evento: i lavori di manutenzione partiranno entro quindici giorni e riguarderanno la facciata principale dell’impianto, gli spogliatoi e i bagni; saranno potenziate le torri faro per adeguare l’impianto d’illuminazione e installati oltre 37.500 sediolini. Il Comitato Organizzatore, inoltre, si occuperà anche di installare il tabellone luminoso e di mettere a disposizione degli atleti diversi arredi interni.

Sempre a Salerno, i delegati hanno visitato le residenze universitarie del Campus di Fisciano, dove sarà allestito il villaggio atleti.

Il campus, che ospiterà 1564 alteti, ha messo a disposizione ben tre complessi abitativi, all’ interno dei quali vi sarà anche l’area adibita ad eventuali controlli antidoping.

I commissari hanno ricevuto rassicurazioni anche sul "passaggio di consegne" che ci sarà con gli studenti, previsto per il 31 maggio e hanno visitato prima le stanze, tutte dotate di punto cottura, bagno e sistema wi-fi e poi la mensa che, dalle 7 alle 24, (colazione, pranzo e cena) garantirà ristoro agli atleti. Al loro arrivo nel Campus, gli atleti riceveranno un badge che consentirà di monitorare tutti gli spostamenti e, attraverso un sistema di riconoscimento biometrico, sarà utilizzabile anche a mensa.