Tutto pronto per il nuovo programma volontari

A partire da domani 22 maggio partirà il Programma Volontari per l’Universiade Napoli 2019 con il lancio del nuovo portale di registrazione, disponibile sul sito ufficiale della manifestazione www.universiade2019napoli.it alla sezione “Volontari”.

I volontari sono, da sempre, una delle componenti più importanti per la riuscita di un grande evento. Per Napoli 2019 sarà un vero e proprio “esercito” di circa 10000 persone che verranno dislocate su tutto il territorio regionale, divisi tra impianti, villaggio atleti, delegation service, servizi sanitari e per tutti gli aspetti relativi alla manifestazione.

Il programma è rivolto a tutte le persone di nazionalità italiana che abbiano compiuto la maggiore età entro il mese di aprile 2019 e darà la possibilità di frequentare corsi di formazione e di entrare in contatto con una realtà internazionale estremamente stimolante, come sottolineato dallo slogan che accompagna il lancio del programma: “Join Us, Meet the World”. Per diventare volontario di Napoli 2019 è richiesta la disponibilità a lavorare per un minimo di 5 giorni durante la manifestazione (che, ricordiamo, si svolgerà da 3 al 14 luglio 2019).

Ovviamente, molto coinvolti nel programma volontari saranno gli universitari e gli Atenei della Campania che saranno teatro di un vero e proprio tour di presentazione di questo importante progetto. Si parte mercoledì 23 maggio dall’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” di Caserta (alla presenza dell’arciere Massimiliano Mandia, protagonista all’ultima Universiade di Taipei) per poi proseguire all’Università degli Studi di Napoli “Federico II” il giorno 30 maggio. Le presentazioni continueranno poi a giugno con la visita all’Università degli Studi di Salerno, dove la settimana scorsa si è svolta la posa della prima pietra per i lavori al Campus sportivo di Baronissi, sede che ospiterà le gare di scherma. A seguire, a partire dal mese di  settembre, il tour si concluderà  con le visite alle Università degli Studi “L’Orientale”, “Parthenope” e “Suor Orsola Benincasa” di Napoli e all’Università degli Studi del Sannio di Benevento.

By |2018-05-21T15:58:42+00:00maggio 21st, 2018|News, Top Home|