Conclusa la visita della FISU: settimana intensa e produttiva

La scorsa settimana c’è stata la visita della Fisu e dell’advisor Epic che hanno fatto base presso gli uffici dell’Aru per una serie di meeting e sopralluoghi in alcune sedi della manifestazione.
La visita, già programmata a metà novembre dopo il debriefing con il Comitato Organizzatore di Taipei, è servita per fare il punto della situazione su alcuni aspetti tra i quali il Villaggio Atleti, i servizi di trasporto, gli impianti di gara e altri temi riguardanti le diverse aree del comitato organizzatore.

Le due delegazioni, accompagnate dall’Aru, e guidate rispettivamente dal FISU Summer Universiade Director, Marc Vandenplas e dal CEO di Epic Alan Shaw, hanno avuto modo di visitare anche alcune sedi scelte per ospitare gli atleti, gli ufficiali tecnici e gli operatori media. Oltre alla Mostra d’Oltremare, si sono effettuati sopralluoghi a Caserta ed Avellino e, soprattutto, è stata approfondita la fattibilità e lo stato dell’arte del Villaggio Atleti presso la Stazione Marittima con una riunione ufficiale nella sede dell’Autorità Portuale, alla presenza, tra gli altri del Comune di Napoli, del Terminal Napoli, delle Forze dell’Ordine e di alcuni rappresentanti del settore mobilità della Regione e dell’Universita “Federico II”.
“Quella della stazione marittima è, sicuramente, una soluzione innovativa e del tutto particolare che, come tale, avrà bisogno di alcune modifiche. – dichiara Alan Shaw, responsabile di Epic – Avremo bisogno di dividere gli atleti e i loro staff dai turisti e saranno necessarie delle zone di accesso riservato. Non sarà necessario chiudere tutta l’area ma, su alcuni spazi, dovranno essere aumentati i parametri di sicurezza, sia a livello tecnico che di personale. Le stesse zone poi dovranno essere accessibili 24 ore su 24 per tutta la durata dell’evento: tutte cose su cui dobbiamo lavorare e realizzabili soltanto costruendo una cooperazione virtuosa tra tutti gli attori e gli Enti coinvolti”.

Già calendarizzata la prossima visita, prevista per il 30 e 31 gennaio, quando a Napoli arriverà una delegazione formata da alti rappresentanti della Commissione di Supervisione della FISU.

By |2018-02-09T16:24:28+00:00dicembre 18th, 2017|News, news_EN, Top Home|