Una grande sagoma in polistirolo con la scritta 200 ha richiamato l'attenzione dei passeggeri della stazione Centrale di Napoli. 200 sono i giorni che mancano a Napoli 2019. Per promuovere l'evento, nello spazio messo a disposizione da Grandi Stazioni, si sono alternati campioni e giovani promesse.

Si è iniziato alle 10.00 quando sul tatami allestito per l’occasione si sono esibiti gli atelti di taekwondo con Mauro Sarmiento, argento e bronzo ai Giochi 2008 e 2012, sul podio in due Universiadi (2005 e 2007); con lui i ragazzi di 5 società di taekwondo di Napoli e provincia. Poi è toccato agli atleti del Judo e  a quelli del tennis tavolo. Hanno lanciato il loro messaggio pro Universiadi fra gli altri, la titolare del record del mondo in apnea Mariafelicia Carraturo e alcuni attori di Un Posto al Sole. Si è proseguito fino alle 18.00 anche con le dimostrazioni di rugby, atletica e la scherma, tutte discipline presenti a Napoli 2019.

"Stiamo correndo. – dichiara il commissario straordinario per le Universiadi Gianluca Basile - Abbiamo lavorato sulle cose più importanti per garantire l'evento. C'è un gran lavoro da fare ma non è più in discussione che le Universiadi si faranno".